Cogne : Sentiero Natura del Montseuc

Category: Valle di Cogne

Sentiero ad anello con partenza e arrivo alla stazione della cabinovia di Montseuc. Itinerario decisamente panoramico che alterna tratti semplici ad altri decisamente più difficili.

La nostra avventura comincia con una breve passeggiata nel centro di Cogne. Risalendo Rue Laydetré troviamo la stazione della Telecabina Pulsé del Montseuc.

Ora permettetemi una divagazione tecnica e cerchiamo di capire (a grandi linee) che cosa si intenda per cabinovia/telecabina/ovovia di tipo pulsé...Si tratta di un impianto di risalita a morsa fissa dove le cabine operano in gruppi e sono allineate una dopo l'altra. Le singole cabine sono di dimensioni ridotte, trasportano 8/10 persone e sono comode ed accoglienti. Viaggiando con velocità lenta ma costante, le cabine giungono alla stazione dove rallentano la marcia ma non si fermano consentendo al viaggiatore di salire/scendere dalla cabina in leggero movimento. Per questo motivo sono dette cabinovie va e vieni o, in gergo tecnico, cabinovie pulsé. Questo tipo di impianto di risalita è adatto per brevi tratte ed è utilizzabile sia in estate che in inverno. Per capienza rappresenta un mezzo di trasporto a metà tra la seggiovia e la funivia.

Nel caso specifico di Cogne le cabine sono comode, pulite, accoglienti e dispongono di posti a sedere. Non preoccupatevi del fatto che alle stazioni la cabina rallenti ma non si fermi mentre voi tentate di scendere/salire...Il movimento è talmente lento che quasi non ve ne accorgerete...parola di fifona !!!

Torniamo alla nostra avventura escursionistica e proseguiamo con il nostro racconto.

Dopo aver vinto il mio sciocco ed infantile terrore per gli impianti di risalita, saliamo sulla comoda Telecabina Pulsé del Montseuc. In breve tempo, fluttuando (si fa per dire) nel cielo infinito ed ammirando il meraviglioso panorama sottostante, giungiamo alla stazione di arrivo posta a 2076 m. A titolo di informazione riporto di seguito i dati della nostra risalita.

Telecabina Pulsé del Montseuc.

  • Quota di partenza : 1598 m
  • Quota di arrivo : 2076 m
  • Dislivello : 478 m

Scesi dalla Telecabina Pulsé ci troviamo a quota 2076 m. Affrontata una breve passeggiata di circa 2 minuti raggiungiamo il Bar Montseuc (2081 m) che, ubicato in una simpatica casetta di legno, rappresenta il posto ideale dove divorare gustosi panini e ottimi taglieri di salumi, fontina e tome. Non dimentichiamo che tutte queste belle attività di ginnastica della mascella possiamo svolgerle comodamente seduti su un déhors accarezzati dal sole e ammirando Cogne dall'alto.

Gustato un buon panino, percorriamo il sentiero 17 sulla destra. Dopo un cammino di soli 15 minuti su di un sentierino facile, ben segnalato e immerso in un bosco di larici e cembri, raggiungiamo il Belvedere (2100 m) meravigliosa balconata da cui si gode un panorama mozzafiato sulla vallata di Cogne, sul Monte Bianco, su Valnontey e sul massiccio del Gran Paradiso. Questo primo tratto molto semplice è meta preferita di anziani, famigliole con bimbi e coppie romantiche.

Il Belvedere inoltre rappresenta il punto di partenza del Sentiero Natura, itinerario ad anello che si sviluppa sul versante a Nord-Est della cresta del Montseuc. L'itinerario di tipo didattico è caratterizzato da 15 pannelli informativi/descrittivi grazie ai quali è possibile scoprire le piccole meraviglie del territorio montano. Come possiamo notare osservando il depliant fornito dall' Ufficio del Turismo di Cogne, sono possibili due diversi percorsi rappresentati sulla cartina con colori differenti. Il percorso bianco, che tocca i punti da 1 a 3 e da 12 a 15, è di facile percorrenza e adatto a tutti; mentre il percorso rosso, compreso  tra i punti 4 e 11, si snoda lungo la cresta. Quest'ultimo è piuttosto impegnativo e adatto a chi già percorre sentieri di montagna. E' consigliabile comunque l'utilizzo di bastoncini e calzature adeguate. Noi Montanari Lenti decidiamo di percorrere il giro ad anello seguendo le tappe in ordine cronologico ovvero  da 1 a 15 come indicato nel depliant.

Giunti al Belvedere, indicato sulla cartina dalla tappa 3, proseguiamo il nostro cammino percorrendo il sentiero impegnativo di colore rosso compreso tra le tappe 4 e 11. Il sentiero è ben tracciato ma piuttosto faticoso e con una pendenza piuttosto sostenuta. Snodandosi lungo la cresta del Montseuc possiamo ammirare un panorama meraviglioso che ci ripaga della fatica. Con un solo colpo d'occhio ammiriamo la Valle di Cogne e il Massicio del Gran Paradiso.

Attenzione al tratto di sentiero compreso tra le tappe 8 e 9 (1). In questo tratto percorrendo la cresta del Montseuc ne raggiungiamo la vetta (2333m) segnalata da una bella croce in ferro (2). In questo tratto le staccionate di protezione sono mancanti quindi il sentiero è pericolosamente esposto.

Costeggiata la vetta intrapprendiamo la discesa che per alcune decine di metri risulta molto scoscesa e più esposta della salita. Questo fa spaventare terribilmente Stefania che però non si arrende ed affronta la discesa a tentoni...A questo proposito vi invito ad osservare la faccia atterrita di Stefania nella foto qui sotto riportata.

Passato questo tratto impervio, il sentiero torna ad essere agevole ed immerso nel bosco (3) (4). Nel tratto 11/12 si attraversano le piste da sci con un sentiero a serpentina (dato che le piste a scendere risultano particolarmente ripide) e successivamente si imbocca la rotabile rurale di manutenzione delle piste da sci (5) (6) con la quale in breve tempo si giunge direttamente al Bar Montseuc. Siamo quindi pronti a riprendere la Telecabina Pulsé per ritornare a Cogne.

La durata dell'intero percorso è di circa 3 ore.

English French Italian