Cerca nel sito

Costigliole d'Asti : Castello di Burio

Category: Monferrato

I Montanari Lenti hanno una grande fortuna: vivere in un territorio meraviglioso dove natura, arte, cultura e storia si fondono magicamente...Non a caso non distante dalla nostra residenza astigiana sorge un piccolo gioiello medioevale: il Castello di Burio.

Ubicato su una collinetta e circondato da vigneti, il Castello di Burio si trova in Strada Comunale Castello di Burio, una piccola stradina laterale nel tratto di provinciale SP23 che collega Costigliole d'Asti alla frazione Boglietto. In realtà per chi non conosce bene il territorio trovare l'accesso al Castello non è molto semplice anche se la fortificazione è ben visibile dalla provinciale. Ecco perchè abbiamo deciso di allegare al nostro articolo una mappa sintetica che speriamo vi sarà d'aiuto. Attualmente adibito a residenza privata è il secondo grande maniero della zona dopo il Castello di Costigliole d'Asti.

Come trovare il Castello di Burio

Il Castello di Burio è una fortificazione risalente al XII secolo. Ristrutturato e depredato nel corso dei tempi, secondo dicerie locali negli anni '40 avrebbe anche ospitato i frati dell'Ordine di Don Orione, che celebravano messa nella chiesetta oggi diroccata che sorge accanto al castello. Di forma poligonale è strategicamente posizionato su una collinetta circondata da campi coltivati a vigneto. Si presenta come un insieme di costruzioni risalenti ad epoche diverse ed è caratterizzato dalla presenza di un nucleo fortificato originale delimitato dalle torri e da un ponte levatoio che conduce ad un suggestivo cortile interno attraverso il quale si ha l'accesso a tutte le diverse costruzioni di cui si compone il castello.

Esterni del Castello di Burio

Caduto in abbandono è stato acquistato agli inizi degli anni '80 da un gruppo di architetti ed artisti (di nazionalità svizzera e tedesca) che cominciarono a ristrutturarlo con l'intenzione di recuperarlo e renderlo abitabile senza stravolgerne l'aspetto estetico. Pur mantenendo intatti la struttura originaria, i pavimenti in cotto, i cuniculi e le scale, i proprietari, appassionati di arte, hanno arredato il castello con pezzi unici e opere d'arte create da loro stessi e da amici artisti di fama internazionale, trasformandolo in un opera d'arte in costante e continua evoluzione.

Arte Contemporanea al Castello di Burio

Il Castello ora dimora privata, non è costantemente aperto al pubblico. Tuttavia è possibile visitarlo circa un paio di volte all'anno durante le Giornate Europee del Patrimonio e in occasione di manifestazioni culturali ed artistiche quali Mostre di Arte Contemporanea. Montanari Lenti non si sono lasciati sfuggire l'occasione e durante l'affascinante visita e scoperta di questo castello sono stati accompagnati dagli stessi proprietari che hanno illustrato con dovizia di particolari gli sforzi e gli accurati lavori che sono stati affrontati per renderlo l'opera che ora possiamo ammirare...

Appartamenti privati nel Castello di Burio

La vita al Castello di Burio

Progetti dell'architetto Boa Baumann

Un'opera d'arte in costante e continua evoluzione... Nel corso degli anni molti artisti hanno lavorato, soggiornato ed esposto le loro opere al Castello di Burio. Nel 2014 Montanari Lenti hanno avuto l'occasione di conoscere ed ammirare le opere di Britta Schopf, artista tedesca molto conosciuta ed apprezzata sia in Svizzera che in Germania. Per alcune settimane ha vissuto nel castello preparando opere ed installazioni che abbiamo potuto ammirare percorrendo le antiche e misteriose sale.

Esposizione di Britta Schopf al Castello di Burio

Poco si sa della storia del castello ammantata per lo più di leggende e dicerie locali...Chi non ha mai sentito parlare degli orribili fantasmi che vi si aggirano nella notte e del pozzo prigione collocato nelle segrete e pieno di scheletri di prigionieri dei tempi che furono? E la leggenda del tunnel sotterraneo segreto che conduce al Castello di Costigliole? Interrogati in merito dai Montanari Lenti, gli attuali proprietari si nascondono dietro riserbo e mistero...Ma va bene così...Noi al Boglietto ai misteri del nostro castello siamo molto affezionati ...