Cerca nel sito

Alba (CN) : Fiera Internazionale del Tartufo Bianco

Category: Alba

Dal 1929, nei mesi di ottobre e novembre, si svolge ad Alba (CN) la Fiera del Tartufo Bianco. Eventi spettacolari come Albaromatica, il Baccanale del Tartufo, il Borgo si rievoca, il Palio degli Asini...(tanto per citarne alcune molto care ai Montanari Lenti) rallegrano e animano le vie di questa piccola e graziosa cittadina, permettendo a chi vi partecipa di scoprirne il folklore, la bellezza ed il gustoso patrimonio enogastronomico.

Alba si sa è famosa nel mondo per il Tuber magnatum Pico ovvero il tartufo bianco.

Ma esattamente cos'è il tartufo?

Altro non è che un meraviglioso fungo ipogeo (in altre parole vive sotto terra) a forma di tubero. Il tartufo non viene coltivato ma nasce dalle radici di alcune piante quali quercia, tiglio, nocciolo,carpino e pioppo. La raccolta del tartufo bianco d'Alba si verifica dal 21 settembre al 31 gennaio quando i "trifolau" (termine piemontese con cui indichiamo i cercatori di tartufi) in compagnia dei loro cani addestrati e dal fiuto finissimo detti "Tabui", percorrono i sentieri di Langhe, Roero e Monferrato in cerca del prezioso tubero.

Quando lo incontrerete per la prima volta, cari amici e lettori dei Montanari Lenti, non spaventatevi ... E' vero non è un gran che bello e assomiglia ad una patata un po' rovinata... E che dire del suo intenso profumo ? Il suo profumino che, a parer mio, ricorda un gorgonzola ben stagionato forse ad un primo impatto può risultare un po' sgradevole...Ma come dicevo non spaventatevi: il tartufo va conosciuto, annusato e assaporato per poterlo apprezzare perchè è un cibo unico forse un cibo degli dei...

Il tartufo bianco è un condimento. Si consuma freddo adagiato in sottilissime lamelle (ottenute con l'apposito tagliatartufi) sui tagliolini al burro, sull'uovo al tegamino, sulla carne cruda, sul risotto alla piemontese o sulla fonduta. Non preoccupatevi se non sapete come utilizzarlo : nel nostro territorio sono presenti tantissimi ristoranti dove gustarlo servito sia nei modi più tradizionali che in altri più moderni ed originali.

Il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba è una grande fiera internazionale di tartufi provenienti da Langhe, Roero e Monferrato. Qui, nel cortile della Maddalena, in pieno centro di Alba, accompagnati e trasportati dal vibrante ed intenso profumo del Tuber Magnatum Pico che pervade l'intera sala, si può toccare, annusare ed acquistare in totale sicurezza i tartufi direttamente dai "trifolai" e dai commercianti del territorio..

In totale sicurezza perchè ogni singolo tartufo viene controllato da un gruppo di esperti, noti come Giudici del Tartufo, che compongono la Commissione Qualità. La particolarità che mi piace sottolineare è che questa Commissione resta a disposizione dei clienti per tutta la durata della fiera in qualità di Sportello del Consumatore. Non abbiate timore di rivolgere domande e chiedere consigli ai Giudici del Tartufo : noi l'abbiamo fatto e siamo rimasti decisamente soddisfatti. Chiacchierando con gli esperti abbiamo ottenuto tante informazioni utili che non solo ci hanno permesso di scrivere quest'articolo ma anche di acquistare ottimi tartufi.

All'interno di questa grande fiera si possono anche visitare gli stand della rassegna enogastronomica AlbaQualità. Passeggiando tra i banchetti di salumi, pasta, formaggi, grappe e vini si possono gustare ed acquistare le eccellenze enogastromiche del territorio.

 Completano il percorso fieristico l'area ristorazione ed una fornita enoteca.

Non possiamo inoltre dimenticare Alba Truffle Show, rassegna di dibattiti, show cooking e scuole di degustazione in compagnia di grandi chef nazionali ed internazionali, cuochi del territorio, scrittori, artisti e personaggi del mondo dello spettacolo con la passione del tartufo, della buona cucina e del buon vino.