Cerca nel sito

In principio era la serpe ...

Il terribile serpente

Avventura tragicomica dei Montanari Lenti al Rifugio Vallanta...

Oggi vi racconteremo una terribile (si fa per dire) avventura che ha per protagonisti i Montanari Lenti (guarda un po') ed una terribile quanto mal capitata serpe...

Il Montanaro Lento Marco ha una brutta abitudine causa anche di piccole discussioni tra noi...Durante le escursioni lascia sempre le tasche dello zaino aperte, con il pericolo di perderne il contenuto !!! Ma questo episodio fu per lui più istruttivo di qualunque mia ramanzina...

Una tiepida e soleggiata domenica di giugno decidemmo di raggiungere il Rifugio Vallanta (sito in Valle Varaita - CN - Piemonte). I giorni precedenti erano stati piuttosto piovosi e il nostro percorso prevedeva l'attraversamento di molte zone erbose. Inoltre, di tanto in tanto, soffiava un venticello freschino. Dato che era necessario indossare il k-way, Marco teneva la tasca inferiore dello zaino semiaperta in modo da poter estrarre il giubbottino senza togliere lo zaino.

Comodità diceva lui, pigrizia sostenevo io...

Inoltre continuavo a ricordargli di prestare attenzione nel posare lo zaino a terra con le tasche aperte...

Con questo tempo tiepidino i serpentelli escono dalle tane in cerca di tepore e, curiosi come gatti, non esitano a nascondersi negli zaini, affermavo io...Dicerie dei vecchi montanari, assicurava Marco...

Senza troppe difficoltà e procedendo lentamente con calma e serenità giungemmo alla tanta sospirata meta...il Rifugio Vallanta...Con altrettanta calma e serenità tornammo ad Alba dove riponemmo i nostri zaini nell' armadio dedicato all'attrezzatura da montagna...

Fin qui nulla di strano in questa storia ma un terribile episodio doveva ancora accadere...

Il venerdì successivo all'escursione al Vallanta mando come al solito Marco in cantina a preparare gli zaini e l'attrezzatura per la nuova escursione...Dopo poco Marco piomba in casa pallido come un cencio e con un barattolo di gelato al cui interno custodiva una terribile biscia !!!

In pratica nel preparare con un po' di anticipo lo zaino per la nuova escursione della domenica e, nel tirarlo giù dallo scaffale dell'armadio, dalla tasca ancora aperta gli era letteralmente caduta in testa la terribile biscia ancora viva ma, per fortuna, indebolita da una settimana di digiuno forzato !!! Ripresosi dallo spavento era poi riuscito a catturarla e a rinchiuderla nella scatola del gelato...

Quando si dice...Marco lotta contro un basilisco e lo sconfigge...

Bene, la nostra storia si ferma qui e sulle reali sorti della terribile serpe manteniamo il più grande riserbo... Ci piace pensare (e farvi pensare) che ora la terribile quanto biricchina quanto malcapitata serpe si stia godendo un bel sole beatamente adagiata su un masso in un prato verdeggiante accanto ad un ruscello di un mondo magico e fantastico che magari esiste...Chissà...

Voi pensate ciò che volete...Va bene così...

Posso assicurare che da quel lontano giorno Marco tiene lo zaino sempre ben chiuso !!!!

Morale della favola : durante le escursioni tenere gli zaini ben chiusi ...

Baci

Montanari Lenti