La storia storta della latrina sporca...

La storia storta della latrina sporca

Guida ad un uso consapevole della turca...

Nel nostro lento ma inesorabile e divertente peregrinare per strutture ricettive ci rendiamo tristemente conto di quanto sia difficile trovare bagni puliti nonostante il grande impegno dei gestori.

In particolare ci sorprende l'alienante confusione che assale l'individuo quando si trova ad affrontare la più misteriosa e temuta tipologia di bagno pubblico: la turca...

L'individuo al suo cospetto viene fagocitato in uno smarrimento catartico che lo induce a perdere il senso della ragione e a non comprendere più come utilizzarla...

Una certa confusione lo assale... Come posizionarsi per far sì che ogni cosa prenda il giusto verso?

Ecco perchè abbiamo deciso di aiutarvi a prendere la giusta decisione componendo questo ironico poemetto...

La storia storta della latrina sporca

Questa è la storia in versi di come la turca deve essere utilizzata e non bistrattata...

Che tu uomo, donna o bambino sia, le regolette dell'uso consapevole della turca devi imparare se una persona educata e civile vuoi sembrare...

La turca per definizione di tre parti si compone : le due pedane rialzate su cui dolcemente ma saldamente i vostri piedoni posate e l'oscuro buco di scarico centrale che le vostre deiezioni vuole mangiare...

Ora procediamo ad illustrare come la turca utilizzare...

Se, ad esempio, l'oscuro buco vuoi centrare come ti devi orientare?

Dipende da ciò che devi evacuare...

Che sia pipì, pupù o, più semplicemente, l'oscuro buco vuoi ammirare

nel modo corretto ti devi posizionare...

Per la pupù la regola è universale : il sacro deretano verso l'oscuro buco devi orientare in modo che la marrone deiezione prenda la giusta direzione...

Ma attenzione...

Se lo spruzzo vuoi evitare

e la latrina così di marrone innondare

il lassativo devi evitare ma gli emolienti devi utilizzare...

Cereali, avena, rimedi naturali oppure DulcoSoft che ti rende l'evacuazione al top...

E se la pipì devi fare al sesso di tua appartenenza ti devi ispirare...

Se sei maschietto orienta il tuo cosetto verso l'oscuro buchetto

e con il tuo getto colpiscilo facendo centro perfetto...

Se sei una femminuccia all'inverso ti potresti posizionare

avendo cura del tuo getto calibrare

onde un lago sui piedi evitare...

Ma se proprio non vuoi sbagliare e la turca in modo corretto utilizzare

che tu maschio o femmina sia, guarda sempre il muro

così vai sul sicuro...

E per finire ricorda che alla turca sempre sobrio ti devi appropinquare

altrimenti il piede nell'oscuro buco puoi erroneamente infilare

con le conseguenze che ti puoi immaginare...